news

HOME > NEWS

Secondaria 2° grado - Approfondimenti

Programmazione annuale. Filosofia: Boywood

Lo sguardo stupito sul mondo è ciò che dà il via alla riflessione filosofica e che anima i protagonisti del film Boyhood di Richard Linklater.

Concorso a cattedre 2016. Psicologia dello sviluppo

Concorso a cattedre 2016

La legittimazione del potere in Macedonia: le tombe dei re

di Franca Landucci

Concorso a cattedre 2016. Preparare la lezione

Concorso a cattedre 2016. Gestione del gruppo: la classe

Concorso a cattedre 2016

Formazione del Sé ed educazione alla cittadinanza in Platone - Parte Prima

Il Tiberio di Tacito e la sua attendibilità

Livia De Martinis

L’io e le scienze senza soggetto. Hegel contro i nuovi positivismi

Gianfranco Dalmasso

Programmazione annuale. Storia nel triennio (secondo biennio e ultimo anno)

La storia è una narrazione in divenire che cambia con il cambiare delle prospettive: diversi approcci storiografici saranno in grado di delineare altrettanti itinerari di lettura dell’età moderna, in un’ottica tanto europea quanto integrata.

Programmazione annuale. Storia nel primo biennio

Una guida per aiutare il docente a far fronte ai problemi sorti con la riorganizzazione dei programmi di storia nel primo biennio: come prepararsi in modo adeguato senza sacrificare la didattica e rispettano i tempi.

Programmazione annuale. Pedagogia

La dimensione storica della ricerca pedagogica e didattica deve porsi nell'orizzonte di un’apertura metodologica nei confronti delle altre dimensioni scientifico-disciplinari che gravitano attorno a essa.

Einstein tra “anarchismo epistemologico” e unità del sapere

Matteo Settura

L’Europa romana senza muri

Cinzia Bearzot

I knowledge worker

Uno sguardo alle differenze di compiti tra task worker knowledge worker evidenzia la necessità per la scuola di puntare su una formazione in grado di sostenere i futuri protagonisti della società della conoscenza.

Eduscopio

Una ricerca di Fondazione Agnelli sulla qualità delle scuole secondarie di II grado in Italia

Machiavelli. Sollecitazioni per la pedagogia e non solo

Note a margine a Italy in a Day

Cinquant’anni di Bruner

Le cadenze anniversarie aiutano a cogliere alcuni passaggi storici. Questo è precisamente il caso delle traduzioni di due testi che, cinquant’anni or sono, tra il 1964 e il 1965, aprirono la via a nuovi assetti pedagogici e scolastici.

Uno spazio per apprendere

Progettazione e apprendimento, progettare l’aula, usare altri spazi

Per una cultura alimentare sostenibile

Identità, educazione, relazione

Frida Kahlo, nata per non morire

Una dettagliata analisi dell'opera di Frida Kahlo, considerata la più significativa esponente della pittura messicana, insieme a Diego Rivera; i suoi dipinti sono presentati in stretta correlazione agli episodi biografici che li hanno ispirati.

Prospettive dell'OCSE sulle competenze 2015

Competenze e occupabilità dei giovani

Il lavoro e la scuola

La struttura dell’occupazione

Essere "colui che resta"

Chi si impegna può perdere, ma chi non si impegna ha già perso

Il dirigente scolastico, manager non educativo

La figura dirigente che emerge [dall'attuale sistema di selezione per concorsi] è quella di manager pubblico di uomini e risorse, che può stare indifferentemente a capo di un ufficio postale, di una stazione ferroviaria, di una sezione dell’Inps, di una scuola, appunto.

Creo quindi sono o sono quindi creo?

Se la creatività deve agire in ragione e in nome dei limiti dell’essere umano, che cosa è l’essere umano? Qual è il tratto essenziale che ne specifica tanto le possibilità quanto le necessità? Quali i margini che ne segnano libertà e responsabilità?

Le nuove narrazioni

Il compito della scuola tra social media e istruzione formale

L'etica del commiato

Riflessioni di una docente alla fine della carriera

La scuola felice

La scuola può essere pensata anche come un soggetto psichico, come una realtà provvista di un’anima e contrassegnata dal desiderio, come un contesto pervaso dal desiderio, come un luogo di desiderio.

Oh, mia lingua, sì bella e perduta...

Che i nostri ragazzi stiano smarrendo “la bella lingua” pare essere un fatto.

Educazione all'affettività: educazione alla vita

Dossier - Life Skills e autorealizzazione

Heidegger e l’antisemitismo

di Ilario Bertoletti

Heidegger e l’antisemitismo: l'opinione

di Vincenzo Costa

Tre lezioni su Kant: la filosofia, la dottrina morale, l’epistemologia.

Renato Pettoello

Insegnare la religione, oggi, oltre le dispute laicismo/confessionalismo

di Ilario Bertoletti

L’autonomia amministrativa delle istituzioni scolastiche

La normativa in materia

Il lesson planning: ipotesi progettuali

La pianificazione della lezione rappresenta un’attività necessaria, ma anche una opportunità per il docente, poiché essa traccia il percorso da seguire e costituisce un momento di riflessione su tutte le variabili didattiche.

Copernico e la rivoluzione involontaria

Le grandi svolte del pensiero scientifico (2) di Paolo Musso

Progettare il pensiero breve

Efficacia ed efficienza devono essere in equilibrio, altrimenti l’innovazione non passa a scuola, soprattutto nella scuola attuale. Uno strumento utile per lavorare su questo equilibrio e sui due fronti è lavorare sul pensiero breve. Tale strumento risulta interessante sia sul lato dell’insegnamento sia su quello dell’apprendimento.

Profilo dello studente e certificazione delle competenze

Con la C.M. n. 3 del 13 febbraio 2015 il MIUR avvia la sperimentazione di due modelli di certificazione delle competenze, colmando un “vuoto” normativo e culturale a cui le scuole del primo ciclo di istruzione hanno posto rimedio negli anni avvalendosi della propria autonomia, come più volte suggerito dalle stesse direttive ministeriali.

Ridelineare il ruolo dell’insegnante nell’era digitale

In un mondo che cambia rapidamente, seguendo il passo delle nuove tecnologie, un insegnante dev'essere in grado di ridefinire la propria professionalità, in modo da essere un mediatore attivo e proficuo tra gli studenti e le conoscenze che propone.

La solitudine degli alunni nella scuola italiana

Qual è la questione cruciale che, in una sorta di eterno ritorno, si ripresenta all’inizio dell’anno scolastico 2014-15? Che esso disperde ogni anno circa 200 mila ragazzi, molti dei quali, perduti per sempre, vanno a gonfiare il fiume dei NEET.

Contratti a termine e apprendistato

Commenti a margine del Jobs Act (DL 20 marzo 2014, n. 34). Una svolta innovativa

Matematica e rilevazioni internazionali

Quadri di riferimento e quesiti proposti

Tutti a bordo - dislessia

Il blog non è rivolto solo a coloro che si occupano di dislessia e DSA ma, come ben specificato anche dalle autrici, vuole essere uno strumento utile per tutti in quanto offre supporti didattici e metodologici che si avvalgono soprattutto della tecnologia. I destinatari pertanto possono essere insegnanti, studenti, genitori, esperti nel settore formazione/educazione.

Programmazione annuale. Filosofia

Organizzare una didattica efficace della filosofia è possibile solo partendo da solide basi epistemologiche, che condurranno il docente a integrare il metodo dialogico con quello espositivo e a bilanciare l’approccio storico con quello critico-problematico.

Sunniti e sciiti, le ragioni della rottura del mondo islamico

Marco Di Donato

La ricerca dell'anima gemella

Un divertissement tra statistica, matematica e storia della scienza riguardo alla dimensione ottimale di un campione al fine di individuare la "coppia migliore"

Progettazione, tempo, didattica

Educazione lenta, tempo scuola, tempo dell’apprendimento

Progettare il questioning

Il questioning è il processo di formulazione delle domande che è alla base della lezione euristica, dialogata.

Sulla buona scuola

Una buona scuola, da quando esiste la prassi dell’educazione, dai tempi socratici del V secolo a.C. alla nostra età, richiede sempre buoni insegnanti. Da questo punto di vista la “Buona Scuola” voluta dal presidente del Consiglio Renzi non dice nulla.

Considerazioni sul ddl “Buona Scuola”

Dopo aver trascorso molti mesi sul web (con slide costellate di clamorosi errori di ortografia) la “Buona Scuola” è approdata in Consiglio dei Ministri. La parola d’ordine torna a essere il merito.

Pensare e insegnare la Shoah

Marco Rossini

NIRVANA DAY

15 Febbraio 2016

Rileggere Primo Levi

Massimo Giuliani

Sulla leggerezza metafisica

di Edoardo Simonotti
26/05/2016

Cultura del lavoro e... Alternanza scuola-lavoro

Al fine di incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti, i percorsi di alternanza scuola-lavoro [...] sono attuati, negli istituti tecnici e professionali, per una durata complessiva, nel secondo biennio e nell'ultimo anno del percorso di studi, di almeno 400 ore e, nei licei, per una durata complessiva di almeno 200 ore nel triennio.
29/04/2015

Nutrire Atene. Tra cibo e politica

Livia De Martinis
29/04/2015

1915: La "questione" armena

Marco Impagliazzo
29/04/2015

La Grande Guerra: un imprevisto cambiamento

Paolo Pombeni
16/03/2014

Le resistenze alla valutazione esterna delle scuole

Le vicende degli ultimi mesi dell’INVALSI – dimissioni del suo Presidente, costituzione di un comitato per la scelta del suo successore, lettera al Ministro di pedagogisti sperimentali e psicometristi, contro-appello di esperti e di docenti, polemi- che pubbliche sui media – testimoniano che la valutazione esterna delle scuole, decisa da Letizia Moratti con il D.L. n. 286 del 19 novembre 2004, dopo tre anni di Progetti Pilota (2001- 2004), non è ancora stata metabolizzata dal sistema d’istruzione.
14/06/2013

Insegnare letteratura, incontrare gli autori

Il contributo di Pietro Baroni sintetizza le riflessione sulla didattica della letteratura italiana così come è emersa dall’esperienza dei convegni letterari promossi dall’associazione Diesse Firenze.
30/04/2013

Mensile per la scuola secondaria di II grado

Sei sempre alla ricerca di nuovi spunti per l’attività didattica di tutti i giorni? Nuova Secondaria è l’unica rivista che mette a tua disposizione tante proposte, idee e materiali per aiutarti concretamente nella costruzione quotidiana delle lezioni.


Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati

Informativa sui Cookie*

A-Definizioni
La maggior parte dei siti utilizzano "cookie", vale a dire piccoli file di testo memorizzati sul dispositivo, che permettono di operare sul sito e di raccogliere informazioni riguardanti l'attività online.  Il testo all'interno di un cookie spesso prevede una stringa di numeri e lettere che identificano univocamente il computer dell'utente, ma possono anche contenere altre informazioni.
Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie.
L’articolo 5, paragrafo 3 della direttiva 2002/58/CE**, come modificato dalla direttiva 2009/136/CE, prevede l’esenzione dei cookie dall’obbligo del consenso informato se soddisfano uno dei criteri seguenti:
Criterio A: il cookie è utilizzato “al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica”.
Criterio B: il cookie è “strettamente necessari[o] al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio”.

I cookie sono spesso classificati in base alle loro caratteristiche:
1) “cookie di sessione” o “cookie persistenti”;
2) “cookie di terzi”.
Un “cookie di sessione” è un cookie che viene cancellato automaticamente alla chiusura del browser, mentre un “cookie persistente” è un cookie che rimane archiviato nell’apparecchiatura terminale dell’utente fino alla scadenza prestabilita (che può corrispondere a minuti, giorni o più anni nel futuro).
I siti La Scuola utilizzano cookies di terze parti legate al solo monitoraggio del traffico e cookie di sessione unicamente per i servizi erogati a docenti e studenti in relazione ai contenuti scolastici per consentire il riconoscimento degli accessi realmente autorizzati.
Per approfondimenti rimandiamo alla citata direttiva CE**.

B-Controlli del browser per bloccare o cancellare i cookie.
La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookie, ma permette di modificare le impostazioni del browser per bloccare i cookie. 
Se si accettano i cookie, è possibile eliminarli successivamente.  Le istruzioni per eliminare i cookie in altri browser sono disponibili in ogni informativa sulla privacy del browser.
Se si cancellano i cookie, le impostazioni e preferenze da questi controllati, comprese le preferenze pubblicitarie, verranno cancellate e potrebbe essere necessario ricrearle.
Alcuni nuovi browser hanno poi introdotto la funzionalità DNT. Molte di queste funzionalità, se attivate, inviano un segnale o una preferenza ai siti Web visitati indicando che non si vuole essere tracciati.

C-Controlli per la cancellazione dai messaggi pubblicitari.
Dato che i cookie possono essere utilizzati per diversi motivi, gli utenti che non vogliono ricevere messaggi pubblicitari mirati a livello comportamentale possono scegliere di accettare i cookie, ma di annullarne un particolare utilizzo. Le società pubblicitarie online hanno sviluppato linee guida e programmi per facilitare la protezione della privacy degli utenti, in cui sono incluse pagine Web che possono essere visitate per rifiutare esplicitamente la ricezione di annunci pubblicitari mirati da tutte le società partecipanti. Queste pagine includono:

  1. Assistenza Consumatori Digital Advertising Alliance (DAA): http://www.aboutads.info/choices/
  2. Pagina di cancellazione Network Advertising Initiative (NAI):http://www.networkadvertising.org/managing/opt_out.asp
  3. In Europa, è anche possibile visitare Your Online Choices: http://www.youronlinechoices.com/

D-Controlli di analisi terze parti.
Come descritto di seguito in dettaglio, molti siti Web e servizi online di e altre compagnie, utilizzano servizi di analisi terze parti con cookie e Web beacon per compilare statistiche aggregate relative all'efficacia delle campagne promozionali o ad altre operazioni del sito Web.  È possibile rifiutare la raccolta o l'utilizzo dei dati da parte dei provider di analisi facendo clic sui seguenti collegamenti:

  1. Omniture (Adobe): http://www.d1.sc.omtrdc.net/optout.html
  2. Nielsen: http://www.nielsen-online.com/corp.jsp?section=leg_prs&nav=1#Optoutchoices
  3. Coremetrics: http://www.coremetrics.com/company/privacy.php#optout
  4. Visible Measures: http://corp.visiblemeasures.com/viewer-settings
  5. Google Analytics: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout (richiede l'installazione di un componente aggiuntivo del browser).

______________________
* Provvedimento del Garante per la Privacy dell’8 maggio 2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 dello scorso 3 giugno http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

**vedi: http://ec.europa.eu/justice/data-protection/article-29/documentation/opinion-recommendation/files/2012/wp194_it.pdf#h2-8).