news

HOME > NEWS

Secondaria 1° grado - Approfondimenti

FOCUS - Scuola media (SS1) cinquant'anni dopo

1963: per la prima volta, la Repubblica si impegnava a rendere effettivo il diritto-dovere di tutti i preadolescenti italiani, dalle Alpi ella Sicilia, ad incontrare la scuola.

Religione: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Maggio

Oh, mia lingua, sì bella e perduta...

Che i nostri ragazzi stiano smarrendo “la bella lingua” pare essere un fatto.

Le nuove narrazioni

Il compito della scuola tra social media e istruzione formale

Educazione all'affettività: educazione alla vita

Dossier - Life Skills e autorealizzazione

La solitudine degli alunni nella scuola italiana

Qual è la questione cruciale che, in una sorta di eterno ritorno, si ripresenta all’inizio dell’anno scolastico 2014-15? Che esso disperde ogni anno circa 200 mila ragazzi, molti dei quali, perduti per sempre, vanno a gonfiare il fiume dei NEET.

La lezione partecipata

Lezione partecipata e circle time: metodologie e strumenti operativi per il docente

I knowledge worker

Uno sguardo alle differenze di compiti tra task worker knowledge worker evidenzia la necessità per la scuola di puntare su una formazione in grado di sostenere i futuri protagonisti della società della conoscenza.

Essere "colui che resta"

Chi si impegna può perdere, ma chi non si impegna ha già perso

Machiavelli. Sollecitazioni per la pedagogia e non solo

Note a margine a Italy in a Day

Progettazione, tempo, didattica

Educazione lenta, tempo scuola, tempo dell’apprendimento

Uno spazio per apprendere

Progettazione e apprendimento, progettare l’aula, usare altri spazi

Per una cultura alimentare sostenibile

Identità, educazione, relazione

Cinquant’anni di Bruner

Le cadenze anniversarie aiutano a cogliere alcuni passaggi storici. Questo è precisamente il caso delle traduzioni di due testi che, cinquant’anni or sono, tra il 1964 e il 1965, aprirono la via a nuovi assetti pedagogici e scolastici.

Il lavoro e la scuola

La struttura dell’occupazione

Outdoor education

Con Outdoor education (OE) a livello internazionale ci si riferisce a una vasta area di pratiche educative il cui comune denominatore è la valorizzazione dell’ambiente esterno nelle sue diverse configurazioni, assunto come ambiente educativo.

Frida Kahlo, nata per non morire

Una dettagliata analisi dell'opera di Frida Kahlo, considerata la più significativa esponente della pittura messicana, insieme a Diego Rivera; i suoi dipinti sono presentati in stretta correlazione agli episodi biografici che li hanno ispirati.

L'etica del commiato

Riflessioni di una docente alla fine della carriera

Il dirigente scolastico, manager non educativo

La figura dirigente che emerge [dall'attuale sistema di selezione per concorsi] è quella di manager pubblico di uomini e risorse, che può stare indifferentemente a capo di un ufficio postale, di una stazione ferroviaria, di una sezione dell’Inps, di una scuola, appunto.

La scuola felice

La scuola può essere pensata anche come un soggetto psichico, come una realtà provvista di un’anima e contrassegnata dal desiderio, come un contesto pervaso dal desiderio, come un luogo di desiderio.

Creo quindi sono o sono quindi creo?

Se la creatività deve agire in ragione e in nome dei limiti dell’essere umano, che cosa è l’essere umano? Qual è il tratto essenziale che ne specifica tanto le possibilità quanto le necessità? Quali i margini che ne segnano libertà e responsabilità?

Il lesson planning: ipotesi progettuali

La pianificazione della lezione rappresenta un’attività necessaria, ma anche una opportunità per il docente, poiché essa traccia il percorso da seguire e costituisce un momento di riflessione su tutte le variabili didattiche.

Bonhoeffer. 9 aprile 1945-2015. Il cristiano che sfidò Hitler

di Marco Roncalli

Musica: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Maggio

Storia: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Maggio

Geografia: schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado: Maggio

Progettare il pensiero breve

Efficacia ed efficienza devono essere in equilibrio, altrimenti l’innovazione non passa a scuola, soprattutto nella scuola attuale. Uno strumento utile per lavorare su questo equilibrio e sui due fronti è lavorare sul pensiero breve. Tale strumento risulta interessante sia sul lato dell’insegnamento sia su quello dell’apprendimento.

Sulla buona scuola

Una buona scuola, da quando esiste la prassi dell’educazione, dai tempi socratici del V secolo a.C. alla nostra età, richiede sempre buoni insegnanti. Da questo punto di vista la “Buona Scuola” voluta dal presidente del Consiglio Renzi non dice nulla.

Progettare il questioning

Il questioning è il processo di formulazione delle domande che è alla base della lezione euristica, dialogata.

Religione: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Gennaio

Geografia: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Dicembre

Religione: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Dicembre

Arte e immagine: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Marzo

Religione: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Marzo

Musica: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Marzo

Concorso a cattedre 2016. Preparare la lezione

Festa della mamma: un segnalibro dedicato

Concorso a cattedre 2016. Psicologia dello sviluppo

Concorso a cattedre 2016

Arte e immagine: schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Aprile

Storia: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Aprile

Musica: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Aprile

Settimana italiana dell'insegnante

Per dire grazie a quell'insegnante speciale che ognuno di noi ha avuto la fortuna di incontrare sul proprio cammino e che ha segnato il nostro essere.

Quattro scenari per l'integrazione scolastica di alunni stranieri

Considerazioni sul ddl “Buona Scuola”

Dopo aver trascorso molti mesi sul web (con slide costellate di clamorosi errori di ortografia) la “Buona Scuola” è approdata in Consiglio dei Ministri. La parola d’ordine torna a essere il merito.

Scuola Primaria - Formazione continua. Didattica di dicembre classe terza

Arte e immagine: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Dicembre

Prospettive dell'OCSE sulle competenze 2015

Competenze e occupabilità dei giovani

L’autonomia amministrativa delle istituzioni scolastiche

La normativa in materia

Profilo dello studente e certificazione delle competenze

Con la C.M. n. 3 del 13 febbraio 2015 il MIUR avvia la sperimentazione di due modelli di certificazione delle competenze, colmando un “vuoto” normativo e culturale a cui le scuole del primo ciclo di istruzione hanno posto rimedio negli anni avvalendosi della propria autonomia, come più volte suggerito dalle stesse direttive ministeriali.

Ridelineare il ruolo dell’insegnante nell’era digitale

In un mondo che cambia rapidamente, seguendo il passo delle nuove tecnologie, un insegnante dev'essere in grado di ridefinire la propria professionalità, in modo da essere un mediatore attivo e proficuo tra gli studenti e le conoscenze che propone.

Storia: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Gennaio

Musica: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Gennaio

Geografia: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Marzo

Concorso a cattedre 2016. Gestione del gruppo: la classe

Concorso a cattedre 2016

Geografia: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Gennaio

Geografia: schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado: Aprile

Storia: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Marzo

Religione: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Aprile

27/05/2016

La plasticità del cervello durante l’adolescenza

Alcuni studi condotti negli ultimi anni stanno evidenziando che negli esseri umani, durante il periodo adolescenziale, il cervello va incontro a cambiamenti che lo rendono sì sostanzialmente diverso dalla fase infantile ma anche, contrariamente a quanto si pensava, da quello dell’età adulta.
26/05/2016

Come rendere inclusiva la didattica

Una delle caratteristiche peculiari delle tecnologie digitali e multimediali, ossia la loro capacità di accompagnare in modo “naturale” e “graduale” lo sviluppo cognitivo del bambino, di non evidenziare la separazione tra le attività svolte a scuola e quelle del mondo circostante in cui la scuola è inserita, che fanno parte della realtà in cui egli vive.
09/12/2015

Storia: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Dicembre

04/12/2015

Musica: Schede didattiche per la scuola secondaria di 1° grado - Dicembre

15/05/2015

Schede didattiche per la Scuola Secondaria di I grado - Maggio

15/04/2015

Schede didattiche per la Scuola Secondaria di I grado - Aprile

15/02/2015

Schede didattiche per la Scuola Secondaria di I grado - Febbraio/Marzo

20/01/2015

Schede didattiche per la Scuola Secondaria di I grado - Gennaio

31/01/2014

Wikiplina

Il progetto Wikiplina è un rivoluzionario modello didattico di insegnamento-apprendimento a cui poter far riferimento per innovare la didattica disciplinare con l’utilizzo delle ICT, sfruttando le potenzialità comunicative e di interazione della rete e dei Social Network.
18/07/2013

Salviamo la scuola!

Il grido d'allarme del filosofo Giovanni Reale di fronte ai rischi dell'uragano digitale
28/05/2013

Mensile per la scuola secondaria di I grado

Sei sempre alla ricerca di idee e materiali per arricchire le tue lezioni? Scuola e Didattica è l’unica rivista per la Scuola Secondaria di I grado che ti offre proposte operative per tutte le discipline delle tre classi.
24/04/2013

La dimensione sociale del web 2.0

Le nuove tecnologie racchiudono una forte componente di socialità; strumenti come gli smartphone, i tablet e le console e gli ambienti del web 2.0 con tutti i loro applicativi sono inscritti in una dimensione fortemente sociale che è imprescindibile da ogni uso e consumo degli stessi soprattutto quando i prosumer1 in questione sono i giovani.


Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.