news

HOME > NEWS

840
  14  Secondaria 2° grado   16  Secondaria 2° grado - Approfondimenti  

Copernico e la rivoluzione involontaria

01/01/2012 (FACOLTATIVA)

Prosegue il viaggio attraverso i secoli e la storia della scienza con il racconto di come l’astronomo Copernico decise di proporre l’ipotesi eliocentrica, di quali difficoltà incontrò nel strutturarla e di come si realizzò la diffusione del suo pensiero.
Il signor Koppernigk era, con buona probabilità, l’individuo più conservatore della sua epoca. Proprio per questo si ritrovò a fare la rivoluzione. Questo il fatto nudo e crudo, nella sua paradossale quanto innegabile essenzialità. Resta ora da vedere come ciò sia stato possibile e perché in genere venga raccontata tutta un’altra storia.
 
VITA DI UN MISANTROPO DI SUCCESSO

Niccolò CopernicoNicolas Koppernigk, oggi per tutti Copernico, era nato nel 1473 a Torun, cittadina di popolazione prevalentemente tedesca fondata sull’estuario della Vistola dai Cavalieri Teutonici, ma annessa al Regno di Polonia pochi anni prima della sua nascita, per il che Germania e Polonia ancor oggi se ne contendono i natali (benché la storia sembri dar chiaramente ragione alla seconda). Di carattere poco allegro, scontroso e misantropo come pochi, la sua vita fu così povera di avvenimenti significativi che può essere riassunta in poche righe. Dopo un’infanzia anonima e ritirata, Copernico decise ben presto di intraprendere la carriera
ecclesiastica, sperando di poter trarre vantaggio dai buoni uffici dello zio Lucas Watzelrode (1447-1512), vescovo della vicina Frauenburg, nella provincia dell’Ermland, che in effetti all’età di soli ventiquattro anni gli fece ottenere il titolo di canonico insieme a una piccola rendita e al possesso di un appartamento nella torre della mura della cattedrale, di cui il giovane Nicolas prese possesso nel 1497, interrompendo senza troppi rimpianti gli studi di matematica e astronomia che aveva intrapreso presso l’Accademia di Cracovia sotto la guida dell’astronomo polacco Wojciech Brudzewski (1445-1497). E da lì non si sarebbe più mosso, se non fosse stato che per un ecclesiastico, per giunta nipote di vescovo, era sconveniente non possedere un titolo di studio.

Com’era allora abituale per le persone di un certo livello, decise dunque di recarsi in Italia, il Paese che allora vantava (bei tempi!) le più prestigiose università del mondo, scegliendone due fra le più antiche e nobili, quelle di Bologna e di Padova, dove, secondo il costume dell’epoca, studiò un po’ di tutto, laureandosi infine in diritto canonico il 13 maggio 1503, però (bei tempi quanto si vuole, ma tutto il mondo è paese) a Ferrara, dove non aveva fin lì mai messo piede, ma dove, in compenso, l’esame era più facile e meno costoso. Nel 1506, a soli trentatré anni, decise che di avventure ne aveva ormai avute più che a sufficienza e, abbandonati a metà gli studi di medicina, tornò a Frauenburg, rinchiudendosi – con somma soddisfazione propria e un po’ meno di suo zio, che sperava per lui ben altra carriera – nella sua amata torre, da cui non uscì più fino alla morte, avvenuta nel 1543, lo stesso anno in cui apparve il suo libro De revolutionibus orbium coelestium, in cui, per la prima volta in tempi moderni, veniva avanzata l’ipotesi che il Sole e non la Terra stesse al centro dell’Universo. 

[...]

 

Paolo Musso


***


Da NS 8, aprile 2015, pp. 63-68.

> Continua a leggere -->
 


Vuoi ricevere altri spunti didattici selezionati dalla nostra redazione per te?
Aderisci al progetto "INSEGNARE FILOSOFIA"

Modulo di adesione

Se vuoi condividere questa iniziativa gratuita con i colleghi, invitali a compilare il modulo di adesione.

 








1

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.