news

HOME > NEWS

908
  9  Primaria   6  Primaria - Approfondimenti   2  Tutte le news  

LA DISABILITÀ A SCUOLA

01/01/2012 (FACOLTATIVA)

L’esempio dei genitori è fondamentale per agevolare i legami di amicizia con i compagni disabili. Come parlarne in famiglia e rispondere alle domande di nostro figlio? «Il primo passo è di non negare la disabilità, ma di spiegarla con serenità» chiarisce la psicologa di Sonia Piana in questa intervista
 
Affrontare il tema della disabilità a scuola con i propri figli può essere motivo di confronto, a patto che si riesca a farlo con naturalezza e serenità. Abbiamo chiesto consiglio alla dottoressa Sonia Piana, psicologa e psicoterapeuta presso la residenza sanitaria assistenziale San Giacomo di Torino, specialista in terapia famigliare.
 
Che cosa significa confrontarsi con la disabilità a scuola?
I bambini disabili vengono introdotti a scuola già dalle classi materne. Ci sono diversi tipi di disabilità, che coinvolgono l’attività motoria, psicologica o relazionale. È bene ricordare fin da subito che i bambini in generale reagiscono in maniera diversa, rispetto agli adulti, di fronte a una disabilità: si pongono meno domande e l’accettano in modo più naturale, “aggiustandosi” da soli e gestendola con serenità. L’obiettivo a scuola è di favorire l’integrazione tra i bambini, grazie anche al supporto di insegnanti specializzati. Sono fondamentali tutte quelle attività che agevolano i rapporti tra i compagni di classe, come le gite scolastiche, i giochi, i momenti di svago. Il supporto dei compagni è fondamentale, sono loro che agevolano i rapporti, coinvolgendoli nelle attività.
 
Come parlarne al proprio figlio?
Spesso sono i genitori ad avere paure, timori e insicurezze nei confronti della disabilità. Questi stati d’animo vengono involontariamente trasmessi ai figli. Il bambino che per la prima volta si confronta con il compagno di classe disabile, può avere un primo momento di smarrimento e una volta a casa può fare molte domande. Il primo passo è di non negare la disabilitàma di spiegarla con serenità senza tralasciare le motivazioni del perché il bambino si trova sulla sedie a rotelle, o perché mangia o parla o cammina in un determinato modo. Sincerità e naturalezza sono le carte vincenti. Se il bambino è spaventato o si preoccupa o ha paura, il genitore deve farsi vedere calmo e tranquillo, per nulla spaventato.
 
Ci sono dei comportamenti da adottare per favorire l’integrazione?
L’insegnante di sostegno ha il compito di fare da mediatore tra la classe e il disabile, ma sono soprattutto i compagni ad avere il compito di interagire con il bambino disabile, non soltanto a scuola, ma anche durante i ritrovi extra scolastici come le gite e le feste di compleanno. Il ruolo dei genitori in questo caso è fondamentale perché l’esempio che si ha in casa influenza e determina l’atteggiamento nei confronti della disabilità e la capacità, o meno, di creare un legame di amicizia.


TAGS: primaria





1

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.