news

HOME > NEWS

597
19/05/2014   3  Dal Gruppo   61  Saggistica   2  Tutte le news  

Teologia e liturgia dell'immigrazione: per una testimonianza di civiltà

01/01/2012 (FACOLTATIVA)

L'incontro di aprile per il ciclo I Lunedì della “Scuola” ha fatto riflettere su accoglienza, fede e speranza a partire dal testo "Bibbia e Corano a Lampedusa", volume che segue la rotta dei migranti del Mare Nostrum sulle tracce dei testi sacri rinvenuti dopo i naufragi sulle coste della “porta d'Europa”. Con la partecipazione del curatore del volume, Arnoldo Mosca Mondadori, del sacerdote Fabio Corazzina e del giornalista Massimo Tedeschi.
Segue una rassegna video dei momenti più salienti della conferenza, accompagnata da stralci testuali in riferimento alle letture effettuate.






41
video
Per una nuova filologia dell'immigrazione
//www.youtube.com/embed/wIpskE1dwpw" frameborder=
x
42
video
Le provocazioni dei "viaggi della speranza"
//www.youtube.com/embed/EvVHBr8mXog" frameborder=
x
100
text

Lamentazioni
3,55-66

Ho invocato il tuo nome, o Signore,
dalla fossa profonda.
Tu hai udito il mio grido: “Non chiudere
l’orecchio al mio sfogo”.
Tu eri vicino quando t’invocavo,
hai detto: “Non temere!”.
Tu hai difeso, Signore, la mia causa,
hai riscattato la mia vita.
Hai visto, o Signore, la mia umiliazione,
difendi il mio diritto!
Hai visto tutte le loro vendette,
tutte le loro trame contro di me.
Hai udito, Signore, i loro insulti,
tutte le loro trame contro di me.
I discorsi dei miei oppositori e i loro pensieri
sono contro di me tutto il giorno.
Osserva quando siedono e quando si alzano;
io sono la loro beffarda canzone.
Ripagali, o Signore,
secondo l’opera delle loro mani.
Rendili duri di cuore,
sia su di loro la tua maledizione!
Perseguitali nell’ira, Signore,
e distruggili sotto il cielo.

“Letture dalla Bibbia”, in Bibbia e Corano a Lampedusa.
 
Don Fabio Corazzina introduce il discorso sulla liturgia dei barconi, nella sua matrice cristiana, con la lettura di questo passo delle Lamentazioni. Accompagnandola con un commento: «questo è un testo poco usato, quasi dimenticato a dire il vero, poiché oggi si pensa sempre più ‘basta lamentarsi!’. Invece, leggendo queste righe,  ci si accorge che sono il contrario delle lamentazioni. È un dialogo con Dio, a cui si chiedono molte cose. Soprattutto un’assunzione di responsabilità da parte di chi compie il male nel mondo».

null
null
44
video
Il perché della preghiera, la dimensione di fede nelle letture bibliche dei migranti
//www.youtube.com/embed/m1dpLjHC3XM" frameborder=
x
45
video
La dimensione di fede nelle sure coraniche dei migranti, l'esperienza del credo
//www.youtube.com/embed/cY1jL5SnCPk" frameborder=
x
101
text
Mio caro fratello, come stai? Grazie a Dio io sto bene. Ti dico
‘mio caro’ non soltanto perché mi piace cominciare questa lettera
così, ma perché tu sei veramente il mio carissimo fratello.
T., nonostante la grave situazione in cui ti trovi, sei riuscito a tenerci
aggiornati sul tuo benessere con le tue foto oltre alle lettere.
Perciò, vorrei di nuovo ringraziare Dio. Dio che ti sta sempre
vicino nei momenti difficili, che ti dà la forza di continuare
a lottare quando le condizioni peggiorano di volta in volta,
quando il futuro sembra sommerso nel buio, quando gli amici
perdono la vita in mare mentre cercano di sfuggire alla tortura
e alla violenza. Invece tu, tu hai sempre avuto la determinazione
giusta di andare avanti per raggiungere il tuo obbiettivo e rivedere
infine i tuoi cari familiari e amici. Tutto quello che hai
sopportato finora è stato opera di Dio. Dio vuole insegnarti
qualcosa ad ogni passo che fai nella vita, nella tua avventura, nel
tuo percorso verso una vita migliore, di modo che tu sia una
persona che possa testimoniare la provvidenza di Dio.
 
“Dal diario di un diacono etiopico”, in Bibbia e Corano a Lampedusa
 
Il sacerdote conclude il suo intervento con la lettura di questa lettera, scritta dalla sorella maggiore di un diacono etiopico durante il suo peregrinaggio in mare, e recuperata durante i naufragi lampedusani.
«Leggere questo testo toglie il fiato – ha commentato don Corazzina –, e l’esperienza del diacono diventa testimonianza tra le tribolazioni. Questa lettera riporta al tema dell’incarnazione di Dio. Si capisce che la preghiera non è affatto una giaculatoria, ma è mettere totalmente la propria vita nelle mani di Dio”.



A un miglio dalla costa di Lampedusa abbiamo bruciato
una coperta per farci vedere. Era come accendere una
candela nel baratro. Una luce nel niente. Ma non c’era alternativa.
La coperta ha preso fuoco e ci siamo spaventati.
Ci siamo spostati tutti su un lato solo e così è colata a
picco. Chi di noi era ancora vivo ha cominciato a nuotare.
Non si può piangere acqua nell’acqua.
Dopo 3 ore di bracciate mi sono voltato e ho visto mio
fratello che dietro ansimava. Quando mi sono voltato mi
ha detto vai, Zerit. Vai avanti, tocca terra, chiama casa. Ha
detto Bye, Zerit. E io che stavo per svenire in mare, che
non sono stato capace di nuotare per due, ho pensato che
sarebbe stato terribile per mia madre perdere due figli in
una notte sola. E ho lasciato mio fratello. Gli ho detto
bye, Samuel. Io, Zerit, sono vivo perché mio fratello è
morto.
 
“Lettera di Zerit, biologo marino”, in Bibbia e Corano a Lampedusa
 
Arnoldo Mosca Mondadori ha letto la testimonianza di Zerit, ventottenne eritreo che, scampato ai tragici eventi dell’ottobre 2013, dopo aver perso il fratello in mare, ha scritto questa lettera al popolo italiano, ed ha poi chiesto asilo in Olanda.
«Viene a mancare la parola – ha commentato il curatore –, ed è giusto. Perché il silenzio è proprio l’elemento che accomuna la preghiera in cui sostano, insieme, cristiani e musulmani».
null
null
7

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.