news

HOME > NEWS

780
05/03/2015   3  Dal Gruppo   2  Tutte le news  

Il curioso destino del Liceo delle Scienze Umane

01/01/2012 (FACOLTATIVA)

Stanno affluendo i dati relativi alle iscrizioni dai quali si deduce che l’ultimo nato tra i Licei italiani – il Liceo delle Scienze Umane – registra un andamento oscillante. Curioso destino per una scuola che sembrava promettente, almeno alla luce di altre esperienze europee – come quella francese – dove le scienze umane raccolgono ampie adesioni e diffuso interesse.
Abbiamo chiesto un parere a Giuseppe Mari, docente universitario e autore, oltre che di manuali di Scienze Umane per l’omonimo Liceo, del saggio – Il Liceo delle Scienze Umane – che ne illustra una interpretazione complessiva (manuali e saggio sono  testi pubblicati dall’Editrice La Scuola).


“La cosa non mi sorprende. Si tratta di una scuola giovane, quest’anno per la prima volta avremo l’Esame di Stato al termine del ciclo di studi”, risponde. “Piuttosto – aggiunge – dispiace”.  Perché?  “Perché si sta perdendo un’occasione…”. Prosegue: “Il Liceo delle Scienze Umane è nato per raccogliere una sfida precisa, quella del confronto con la società complessa”. “Non è casuale” – sottolinea il prof. Mari – “che la disciplina d’indirizzo – Scienze Umane – sia costitutivamente interdisciplinare, cioè del tutto coerente con il profilo complesso (ossia plurale e intrecciato) della cultura contemporanea. Ma qui sta il punto: non si è fatto aggiornamento e la nuova disciplina è stata letteralmente scaricata sulle spalle dei docenti: come stupirsi del risultato?...”.

Ma in che senso la disciplina Scienze Umane è “nuova”. “Per il fatto – risponde lo studioso – che è l’effetto dell’aggregazione di quattro saperi tradizionalmente insegnati in forma autonoma: Antropologia, Pedagogia (nell’Opzione Economico-sociale, Metodologia), Psicologia e Sociologia. I docenti si sono trovati dall’oggi al domani a insegnare una disciplina tutta da costruire, rispetto alla quale – a causa della varietà dei percorsi formativi precedenti al varo del Liceo – quasi nessuno aveva una formazione completa”.

Colpa dei docenti, quindi? “Per niente” è la risposta secca. “Anzi” – prosegue il nostro interlocutore – “i docenti si sono dati da fare costruendo sul campo la didattica. Ne ho incontrati a decine, negli ultimi tre anni: si sono impegnati sul serio; piuttosto il problema è nell’orientamento, che spesso è del tutto sbagliato”.

Quale il motivo?  “In molti casi” – risponde   Mari – “si dice che il Liceo delle Scienze Umane sia la scuola adatta per chi vuole insegnare, ma non è vero. Anzitutto, si tratta di un Liceo, quindi apre a tutti i Corsi di Laurea universitari. Non va poi dimenticato che, grazie al profilo interdisciplinare di Scienze Umane -che sollecita anche le altre discipline ad una maggiore integrazione - si presenta come una scuola particolarmente coerente con la situazione socio-economica odierna, connotata dall’ascesa del terziario ossia dei servizi: in proposito, ritengo che sia il ‘Liceo del terziario’, includendo anche l’educazione tra i servizi, a scuola e fuori della scuola, ma comunque con un’apertura che abbraccia l’orizzonte sociale in tutta la sua ampiezza”.

Dobbiamo quindi avere fiducia?  La risposta è un “Sì” convinto. Fondato su quali premesse? “Occorre dare il tempo a questa scuola per farsi conoscere. Intanto però bisogna lavorare sull’orientamento affinché vi corrisponda realmente. E, a questo, contribuiranno i primi laureati provenienti dal Liceo delle Scienze Umane che potranno attestarne la ricchezza formativa testimoniando il valore aggiunto che ne hanno tratto per la loro crescita”. “È chiaro” – puntualizza Mari – “che ogni Liceo è formativo, ma secondo profili precisi e originali: il Liceo delle Scienze Umane ha caratteristiche proprie – ad esempio, in merito al contributo offerto agli studenti in ordine alla conoscenza di se stessi e della realtà – che vanno riconosciute”. “Molto” – conclude – dipende da come verrà insegnata la disciplina Scienze Umane : in forma integrata, senza smarrire il contributo dei singoli saperi che la compongono, ma anche – allo stesso tempo – facendoli interagire reciprocamente”. 


Pubblicazioni recenti:
Il Liceo delle Scienze Umane. 
In libreria
Progetto Scienze Umane.
Per il primo biennio dei licei delle scienze umane
Obiettivo Scienze Umane
Per il secondo biennio e quinto anno dei licei delle scienze umane








1

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.