news

HOME > NEWS

745
08/01/2015   3  Dal Gruppo   2  Tutte le news  

Educazione e libertà: l’eredità del Modernismo

01/01/2012 (FACOLTATIVA)

Lunedì 19 gennaio, alle ore 18 presso la Sala Conferenze di via Gramsci 26 a Brescia, Editrice La Scuola presenta “Educazione e libertà: l’eredità del Modernismo”, dibattito a partire dal volume Laberthonnière. Teoria dell'educazione e altri scritti pedagogici.

Insieme al curatore Luciano Pazzaglia – con la partecipazione di Maurilio Guasco e Paolo Corsini –, l’incontro di gennaio per il ciclo de I Lunedì della “Scuola” vuole riflettere sui grandi principi educativi, muovendo dall’opera (inedita) di uno dei più vigorosi pensatori cristiani del primo Novecento che si impegnò per favorire un franco dialogo della Chiesa con il mondo moderno.

Lucien Laberthonnière, prete dell’Oratorio di Francia, negli scritti pedagogici espose la sua concezione dell’autorità-servizio (che dal contesto educativo estende a tutte le forme che l’autorità assume nelle diverse società, in particolare nella Chiesa) e, sollecitato a riflettere sulla natura di una scuola laica, auspicò l’avvento di un ambiente educativo che, evitando le derive tanto del confessionalismo quanto della neutralità, si sforzasse d’essere una scuola di ricerca e di dialogo.

Temi, questi, quanto mai attuali, fonti di ispirazione e instradamento non solo per educatori ed insegnanti, ma per tutti coloro i quali approfondiscono temi formativi.
 
«L’educatore comprenda la sua missione e ne sia fiero. (…) Da essa dipendono la vita delle anime e la grandezza della società».

La partecipazione è gratuita e a numero chiuso. Effettua la tua iscrizione! 



Luciano Pazzaglia, storico dell’educazione e delle istituzioni scolastiche, è autore e curatore di numerosi testi inerenti pedagogia e cattolicesimo, tra i quali ricordiamo Scuola e religione nell’età giolittiana (EDUCatt 2000), Rinnovamento religioso e prospettive educative in Laberthonnière (EDUCatt 2005), L’educazione tra reale e virtuale (Editrice La Scuola 2012).

Maurilio Guasco, politologo di cultura ed esperienze internazionali, è professore emerito presso il Dipartimento di Politiche Pubbliche e Scelte Collettive (Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro”), nonché prete e fondatore della comunità di San Paolo. Ha approfondito gli studi dei rapporti tra le diverse grandi religioni, con particolare attenzione ai loro influssi sui modelli di Stato, curando diverse pubblicazioni tra le quali ricordiamo La formazione del clero (Jaca Book 2002), Alfred Loisy (Morcelliana 2004), Carità e giustizia. Don Luigi Di Liegro (Il Mulino 2012).

Paolo Corsini, docente di Storia moderna presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Parma, ex sindaco di Brescia (1992 - 1994), è senatore (Partito Democratico) nonché membro della Commissione Affari Esteri, della Commissione bicamerale d'inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro e dell'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa.






1

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati

Informativa sui Cookie*

A-Definizioni
La maggior parte dei siti utilizzano "cookie", vale a dire piccoli file di testo memorizzati sul dispositivo, che permettono di operare sul sito e di raccogliere informazioni riguardanti l'attività online.  Il testo all'interno di un cookie spesso prevede una stringa di numeri e lettere che identificano univocamente il computer dell'utente, ma possono anche contenere altre informazioni.
Per default quasi tutti i browser web sono impostati per accettare automaticamente i cookie.
L’articolo 5, paragrafo 3 della direttiva 2002/58/CE**, come modificato dalla direttiva 2009/136/CE, prevede l’esenzione dei cookie dall’obbligo del consenso informato se soddisfano uno dei criteri seguenti:
Criterio A: il cookie è utilizzato “al solo fine di effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica”.
Criterio B: il cookie è “strettamente necessari[o] al fornitore di un servizio della società dell’informazione esplicitamente richiesto dall’abbonato o dall’utente a erogare tale servizio”.

I cookie sono spesso classificati in base alle loro caratteristiche:
1) “cookie di sessione” o “cookie persistenti”;
2) “cookie di terzi”.
Un “cookie di sessione” è un cookie che viene cancellato automaticamente alla chiusura del browser, mentre un “cookie persistente” è un cookie che rimane archiviato nell’apparecchiatura terminale dell’utente fino alla scadenza prestabilita (che può corrispondere a minuti, giorni o più anni nel futuro).
I siti La Scuola utilizzano cookies di terze parti legate al solo monitoraggio del traffico e cookie di sessione unicamente per i servizi erogati a docenti e studenti in relazione ai contenuti scolastici per consentire il riconoscimento degli accessi realmente autorizzati.
Per approfondimenti rimandiamo alla citata direttiva CE**.

B-Controlli del browser per bloccare o cancellare i cookie.
La maggior parte dei browser accetta automaticamente i cookie, ma permette di modificare le impostazioni del browser per bloccare i cookie. 
Se si accettano i cookie, è possibile eliminarli successivamente.  Le istruzioni per eliminare i cookie in altri browser sono disponibili in ogni informativa sulla privacy del browser.
Se si cancellano i cookie, le impostazioni e preferenze da questi controllati, comprese le preferenze pubblicitarie, verranno cancellate e potrebbe essere necessario ricrearle.
Alcuni nuovi browser hanno poi introdotto la funzionalità DNT. Molte di queste funzionalità, se attivate, inviano un segnale o una preferenza ai siti Web visitati indicando che non si vuole essere tracciati.

C-Controlli per la cancellazione dai messaggi pubblicitari.
Dato che i cookie possono essere utilizzati per diversi motivi, gli utenti che non vogliono ricevere messaggi pubblicitari mirati a livello comportamentale possono scegliere di accettare i cookie, ma di annullarne un particolare utilizzo. Le società pubblicitarie online hanno sviluppato linee guida e programmi per facilitare la protezione della privacy degli utenti, in cui sono incluse pagine Web che possono essere visitate per rifiutare esplicitamente la ricezione di annunci pubblicitari mirati da tutte le società partecipanti. Queste pagine includono:

  1. Assistenza Consumatori Digital Advertising Alliance (DAA): http://www.aboutads.info/choices/
  2. Pagina di cancellazione Network Advertising Initiative (NAI):http://www.networkadvertising.org/managing/opt_out.asp
  3. In Europa, è anche possibile visitare Your Online Choices: http://www.youronlinechoices.com/

D-Controlli di analisi terze parti.
Come descritto di seguito in dettaglio, molti siti Web e servizi online di e altre compagnie, utilizzano servizi di analisi terze parti con cookie e Web beacon per compilare statistiche aggregate relative all'efficacia delle campagne promozionali o ad altre operazioni del sito Web.  È possibile rifiutare la raccolta o l'utilizzo dei dati da parte dei provider di analisi facendo clic sui seguenti collegamenti:

  1. Omniture (Adobe): http://www.d1.sc.omtrdc.net/optout.html
  2. Nielsen: http://www.nielsen-online.com/corp.jsp?section=leg_prs&nav=1#Optoutchoices
  3. Coremetrics: http://www.coremetrics.com/company/privacy.php#optout
  4. Visible Measures: http://corp.visiblemeasures.com/viewer-settings
  5. Google Analytics: http://tools.google.com/dlpage/gaoptout (richiede l'installazione di un componente aggiuntivo del browser).

______________________
* Provvedimento del Garante per la Privacy dell’8 maggio 2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 dello scorso 3 giugno http://www.garanteprivacy.it/web/guest/home/docweb/-/docweb-display/docweb/3118884

**vedi: http://ec.europa.eu/justice/data-protection/article-29/documentation/opinion-recommendation/files/2012/wp194_it.pdf#h2-8).