news

HOME > NEWS

445
14/02/2014   3  Dal Gruppo  

Se a commentare la crisi chiamassimo in classe Pinocchio

01/01/2012 (FACOLTATIVA)

Riguardo all'efficienza che si vede o che si tocca, la scuola non è affatto un "sistema a legame debole", refrattaria alle turbolenze dell'ambiente esterno.
Tutti stiamo purtroppo assistendo alle sue sofferenze, indotte dalla crisi economica del nostro paese, che si manifestano in una preoccupante scarsezza di mezzi materiali, in un deperimento delle sue strutture, perfino – in talune situazioni – in un deficit di igiene nei locali destinati ad accogliere insegnanti ed alunni.

Ma ci si chiede: quanto di tale crisi, nelle sue cause e nei suoi effetti, è entrato anche negli insegnamenti di chi siede al di qua e nelle consapevolezze di tutti coloro che siedono al di là della cattedra? Su di una scena resa povera di risorse e insidiata nondimeno nelle sue opportunità formative i protagonisti non possono sottrarsi alla sfida.
C'è innanzi tutto da conoscerla, questa crisi, ma non basterà "saperla": c'è da trarne insegnamento quanto a regole di condotta, a modelli nuovi - o dimenticati - di "saper essere" se non si vorrà ancora e continuamente farne esperienza.

E, allora, ci piacerebbe che in una classe di III^ Media l'insegnante – prima di aprirsi al dialogo con i suoi ragazzi – raccontasse loro la storia dell'incredibile truffa che è all'origine dell'attuale crisi economica. Quella di grandi Banche internazionali che un giorno hanno gioiosamente spalancato i propri sportelli di prestito a folle di stupefatti, increduli clienti riuscendo poi a lucrare non solo sugli alti interessi contrattualmente definiti, ma anche sui numerosi casi di insolvenza debitoria furbescamente trattati e truffaldinamente collocati – a loro volta - sul mercato obbligazionario (i cosiddetti "derivati", seducenti per gli alti interessi prospettati agli ignari sottoscrittori, ma in realtà molto spesso inesigibili). Risultato: collasso dei mercati finanziari mondiali inondati ed infettati dalla circolazione dei titoli truffaldini; impoverimento della massa dei sottoscrittori di mutui facili, costretti – quando inadempienti - a cedere alle Banche i beni ipotecati, contrattualmente offerti in garanzia; perdita degli interessi e degli stessi capitali da parte degli acquirenti dei derivati; crisi economica globale con gravi ripercussioni sugli investimenti e, conseguentemente, sul mercato del lavoro.

Fin qui, la storia: il "sapere". Da qui, il confronto con le generazioni adulte di domani sul profilo del "saper essere". Per una lezione che chiama a giudizio non solo il cinismo di abili professionisti del raggiro, ma – e soprattutto – l'intontimento che contagia le masse al Luna Park delle meraviglie che tu non hai ma che tu vuoi, devi e puoi avere. In una parola: il "consumismo". Quell'atteggiamento etico che rachitizza il "noi" solidale dell'essere nell'"io" ingordo dell'avere, esponendolo per altro al rischio di ogni sorta d'inganno.
E, allora, in quell'aula di III^ Media dove l'insegnante ha deciso oggi di affrontare il tema della crisi economica, a giudizio non saranno chiamati soltanto un Gatto e una Volpe che intendono raggirare il burattino, ma lo stesso Pinocchio: sicuro di poter trasformare le sue cinque monete in ventimila monete d'oro andandole semplicemente a depositare in un meraviglioso campo, lì, nei dintorni, detto dei Miracoli. Pinocchio finirà per penzolare dal ramo di un albero mentre i due lestofanti riusciranno (probabilmente) ad ottenere l'appalto del Paese dei Balocchi. E' vero che, a due pagine dalla fine, vedremo finalmente il Gatto e la Volpe ridotti ambedue in miseria, a chiedere la carità in un angolo di strada: ma perché ciò avvenga – come tutti sappiamo – è necessario che Pinocchio abbia cessato di essere un burattino.

Nicola Casaburi







1

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.