news

HOME > NEWS

639
03/09/2014   3  Dal Gruppo  

LA BUONA SCUOLA: pubblicate le linee del governo Renzi

01/01/2012 (FACOLTATIVA)

“Non una riforma, non un adempimento burocratico, non un libro dei sogni. Un patto, semplice e concreto. L’Italia cambierà solo se noi metteremo al centro la scuola. Noi possiamo mettere al centro la scuola solo se lo facciamo assieme agli studenti, ai professori, ai dirigenti scolastici, alle famiglie, al personale tecnico. Il Parlamento può cambiare una legge. La scuola può cambiare un Paese. Noi siamo pronti a fare la nostra parte, cambiando tutte le leggi che vanno cambiate. Ma vi proponiamo di aiutarci a cambiare il Paese”. Con queste righe si apre la lettera di Matteo Renzi che illustra il Rapporto sulla Scuola pubblicato integralmente sul sito del governo (http://passodopopasso.italia.it/video/la-buona-scuola). 

Ora il premier, esposte le attesissime linee guida, promette: “ Dal 15 settembre al 15 novembre andremo scuola per scuola, aula per aula a raccogliere le vostre opinioni”. E ancora: “ Coinvolgetevi. Sono anni che fanno le riforme passando sopra la vostra testa. Stavolta, no. Vogliamo affrontare questa sfida insieme”.

Dodici i  punti indicati: “mai più precari, dal 2016 solo concorsi, basta supplenze, la scuola fa carriera, la scuola si aggiorna, scuola di vetro, sblocca scuola, scuola digitale, cultura in corpore sano, le nuove alfabetizzazioni, fondata sul lavoro, la scuola per tutti tutti per la scuola”. E,  per essere più concreto,  il presidente del Consiglio conclude: “Poi nella legge di stabilità entro l’anno mettiamo i soldi che servono, per questo progetto e per l’edilizia scolastica. Da gennaio i testi di legge. Il 2015 – dopo una lunga discussione – diventa l’anno della sfida”. 

Davvero si tratta di un nuovo patto educativo?

Il commento del Prof. Pier Cesare Rivoltella 

docente presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano - Direttore della Rivista Scuola Italiana Moderna

Il commento del Prof. Giuseppe Bertagna
docente presso l'Università di Bergamo - Direttore della Rivista Nuova Secondaria


Partecipa anche tu al sondaggio!

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
    Questi alcuni dei commenti giunti sul tema:


Ridurre il numero di alunni nelle classi

Aggiornare in modo efficace e continuo, rimotivare ed assistere nello stress da lavoro

Fondi  per rendere decorosi edifici e forniture

il problema che mai nessuno ha risolto è: come attuare la valutazione del merito?
classi troppo numerose; attuare corsi obbligatori per i docentii per attuare la didattica inclusiva in presenza di  allievi con BES sempre più numerosi, sperimentando diverse modalità didattiche

Rivedere l'organizzazione delle materie

Più storia dell'arte meno storia dei generali

Maggior controllo sulle assenze degli insegnanti (e più in generale del personale della scuola)

Riflessioni e dibattiti

Tenere conto anche delle scuole paritarie che dovranno continuare a vivere

Premiare l'impegno, la costanza

Dare stabilità di sede a chi, in ruolo, sta vagando da anni, non per sua volontà,  da scuola a scuola senza poter programmare il suo lavoro

Controlli esterni nelle valutazioni nazionali

Ridurre il numero di studenti per classe (max 23-25)

Stipendi adeguati alla media europea

Creare una scuola realmente inclusiva

Valutare la valutazione del D.S.

Scelta oculatissima dei Dirigenti Scolastici

Criteri di assegnazione oggettivi per posizioni D.S.

Equiparazione delle carriere di tutti docenti ( infanzia, primaria, superiore...ormai sono tutti laureati!)

Investimenti,fondi, formazione, investimenti, fondi, formazione... tutto il resto solo parole vuote

Era tempo che si premiasse il merito

Valutazioni periodiche e strutturate ai docenti
Ambienti sani, pulitii e a norma sulla sicurezza

Scuola e territorio: flessibilità e crescita/sviluppo reciproco

Introdurre l'Educazione Civica nella secondaria di primo grado

Manca la voce finanziamento per il funzionamento delle scuole. Oramai tutto il materiale di facile consumo e' a carico del personale e delle famiglie

Autonomia scolastica vera alle statali con un vero consiglio di amministrazione contro sprechi di denaro pubblico e per maggiore efficienza

Corsi di formazione obbligatori per i DS sul tema del BURNOUT dei docenti

Sarebbe utile aprire un'ampia parentesi  anche sulla scuola dell'infanzia, portandola all'obbligo, visto che è nel periodo della prima infanzia che si gettano delle basi  indispensabile per la futura crescita

 








1

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.